Torna alla pagina precedente 28/02/2017

Filippo, 35

Come ti descriveresti in una frase?
Sono un ragazzo molto rilassato e alla mano.

Cosa ti appassiona?
Le mie più grandi passioni sono il buon cibo e i cocktail, la musica (suono la batteria); viaggi, in particolare nel sud-est asiatico (sono stato lì 5 volte) e i romanzi noir

Secondo te, cosa rende Milano speciale?
Milano è una città che ti seduce a poco a poco, non come un amore a prima vista. Svegliarsi molto presto la mattina per vedere la vuota Piazza del Duomo, prendere un caffè o un cappuccino in un bar all’interno della Galleria, fare una passeggiata nelle vecchie e affascinanti stradine del quartiere Brera, visitare la Pinacoteca Brera con i suoi bei dipinti e pranzare in uno dei tanti bistrot della zona. Nel pomeriggio un giro per fare shopping nella iconica zona modaiola di via Montenapoleone e via della Spiga. Infine, raggiungere i 2 canali principali della zona dei Navigli e prendere un famoso aperitivo. Se non sei troppo stanco, la nuova area di Porta Nuova con i suoi nuovi edifici e grattacieli potrebbe essere l’ultima tappa della giornata assieme al vicino e vibrante quartiere di Isola.

Quali sono i tuoi luoghi preferiti?
Ceresio 7, accogliente posizione panoramica con un ristorante raffinato, american bar di classe e 2 piscine all’aperto – Carlo e Camilla in Segheria, con una location in vecchio stile industriale newyorkese, con un grande tavola per la cena e un cocktail bar creativo – The Doping Club, un club dall’atmosfera molto vintage per gustarsi un bel cocktail – 1930, l’unico club veramente ‘speakeasy’ in città, ci entrerai solo se conosci una parola segreta!

Come descriveresti Milano?
Sempre conosciuta come città d’affari e della moda, Milano è diventata col tempo una città anche per il tempo libero, piena di arte, design e lifestyle.

C’è qualcosa che vuoi aggiungere?
Lo sapevi che a Milano c’è un giardino privato e nascosto, pieno di fenicotteri rosa?